Ippica online: il trotto italiano, cos’è e come si scommette

Il trotto è un tipo di andatura del cavallo. Sostanzialmente è una via dimezzo tra il passo ed il galoppo, in cui il cavallo non muove troppo la testa usandola come bilanciere per il movimento. Il trotto è una tipologia di gara ippica molto famosa in Italia. Negli altri paesi esteri è molto più diffusa la competizione al galoppo, mentre nel nostro paese ci sono ben 26 piste dedicate. La lunghezza del campo, che deve essere rigorosamente a fondo sabbioso, è di circa 800/1600 metri. Il cavallo non trotta col fantino in groppa, ma bensì traina una specie di carretto chiamato Sulky su cui è seduto il driver.

Corse famose

Le corse al trotto più famose in Italia sono quelle di Roma nel Derby italiano di trotto e il GP Tino Triossi, Milano con le Encat, Gp delle nazioni e GP Orsi Mangelli ( Il conte che ispirò la tradizione delle corse al trotto), Napoli con La Lotteria di Agnano e Trieste con Giorgio Jegher.

Dove si scommette

Puntare una scommessa è possibile in qualsiasi centro scommesse della propria città. Le alternative sono quelle di recarsi direttamente all’ippodromo (se nella nostra zona c’è un ippodromo con la corsa che ci interessa) oppure fare tutto online magari sui siti ufficiali della SNAI. La tris, che è una tipologia di scommessa è anche giocabile in qualsiasi ricevitoria Lottomatica.

Come si scommette

Fare una puntata ai cavalli non è così immediato se non si conoscono le regole e il lessico delle giocate. Prima di scommettere i propri soldi, bisogna fare una sorta di studio per cercare di non fare puntate a caso. Bisogna infatti tenere conto di diversi fattori come: stato del campo, età e storia del cavallo e del fantino, e per i più esperti anche i risultati legati ai vari allenatori.

Tipologie di scommesse

Sui cavalli si può davvero scommettere in svariati modi. Qui di seguito le puntate più famose.

Quinté: si prevede l’arrivo di 5 cavalli che devono stare quasi tutti ai primi posti infatti si vince solo se si indovinano i primi 4 cavalli, 4 dei primi 5 cavalli oppure i 3 primi classificati. Vincere non è semplice, per questo motivo bastano 2 euro per avere un montepremi molto alto.

Quarté: scommessa disputabile una volta al giorno, si devono prevedere i primi 4 cavalli (anche non in ordine). Sui siti dedicati si può vincere anche indovinando 3 cavalli.

Tris: la più famosa, si punta d 1 euro in su per indovinare, anche non in ordine, l’arrivo dei primi 3 cavalli.

Accoppiata: può essere semplice quando non importa l’ordine di arrivo dei primi due cavalli, in “ordine” quando invece scegliamo di puntare sull’arrivo preciso.

Combinata: puntata su più cavalli rispetto a quanto richiesto dalla scommessa.

Semplice: si scommette su un cavallo solo, sperando che sia tra i primi 3.
Vincente: si punta sul primo arrivato. Puntata minima

Piazzato: Si punta su un cavallo che deve “piazzarsi” tra i primi 3.