Come scommettere sul calcio: guida, migliori piattaforme e consigli

Avvicinarsi per la prima volta al mondo delle scommesse significa entrare in contatto con una realtà che può sembrare, in prima battuta, abbastanza complicata: eventi, quote, pronostici, esiti, codici e tabelle possono risultare incomprensibili, soprattutto per chi è alle prime armi. In realtà è molto più semplice di ciò che sembra, perché l’intero meccanismo delle scommesse è sorretto da un unico principio: l’azzardo. Per definizione, infatti, scommettere su una partita di calcio significa azzardare uno o più risultati puntando dei soldi. Quindi basta studiare i significati dei vari esiti, e… Giocare!

Come iniziare a scommettere sul calcio e quanto investire

Esistono, sostanzialmente, due metodi per scommettere: recandosi presso una sala scommesse – il cosiddetto corner sportivo, oppure giocando online. Negli ultimi anni le scommesse online hanno riscosso molto successo: migliaia di scommettitori hanno abbandonato le sale affascinati dall’idea di poter giocare stando comodamente seduti sul divano. In entrambi i casi, tuttavia, è bene conoscere come funziona da vicino il macrocosmo delle scommesse e chi sono i principali attori che ne fanno parte.

Prima di iniziare, bisogna avere ben chiaro quanto si vuole investire: attualmente, per legge, si può scommettere da un limite minimo di 2 € fino a un limite massimo di 1000 € a giocata; all’interno di questo range il giocatore può puntare qualsiasi somma, a patto che il massimale di vincita non superi i 10.000 € per le scommesse singole o multiple e i 50.000 € per i sistemi.

Le tipologie di scommesse

A questo punto è necessario aprire una parentesi concettuale per introdurre una figura fondamentale che, in questo ambito, ha il compito di gestire le scommesse e i soldi investiti dai giocatori: il bookmaker.

I bookmakers sono agenzie autorizzate dall’AAMS – l’Agenzia Autonoma dei Monopoli di Stato, che vigilano sulla regolarità delle scommesse e sul flusso di denaro da incassare o erogare in caso di vincita. Inoltre, esse stabiliscono le cosiddette “quote” dei vari match, ovvero associano un valore decimale alla probabilità che si verifichi un esito piuttosto che un altro.

Conoscere i vari bookmakers presenti sul mercato è fondamentale per scommettere su una partita, poiché ognuno di essi associa quote diverse a uno stesso esito. Una volta scelto il bookmaker tramite il quale effettuare la scommessa, il giocatore può puntare una somma di denaro sull’esito della partita da lui pronosticato, somma che verrà poi moltiplicata per la quota associata a quello stesso esito.

Il risultato di questa moltiplicazione rappresenta la potenziale vincita della scommessa, ovvero la somma che il giocatore incasserà qualora il pronostico dovesse avverarsi. Ad esempio, se decidessi di puntare 10 € sulla vittoria della Juventus sull’Atalanta, quotata a 1.50, la mia potenziale vincita sarebbe di 15 € (10 × 1.50). Nei casi in cui si scommette su una sola partita, si parla di scommessa singola; nei casi in cui, invece, si scommette su più partite (o eventi), allora la scommessa sarà definita multipla. Per queste ultime, il calcolo della potenziale vincita è analogo all’esempio sopra riportato: si moltiplicano tutte le quote degli esiti inseriti per l’importo di denaro scommesso.

Le scommesse multiple sono tra le più diffuse, ma sono anche le più rischiose, in quanto basta un singolo pronostico errato per perdere tutti i soldi investiti – oltre a veder sfumare la potenziale vincita. Per ovviare a questo rischio il giocatore può ricorrere al sistema, una particolare tipologia di scommessa che, a differenza della multipla, permette di avere un ritorno economico anche commettendo errori.

In breve, con il sistema si possono giocare più schedine diverse con un’unica puntata. Il bookmaker genera tutte le possibili combinazioni di esiti con la relativa divisione dell’importo scommesso per ogni colonna del sistema; la potenziale vincita, in questo caso, deriva dal numero di pronostici avverati e, per questo motivo, avrà un valore minimo e massimo.
Che si scelga di giocare una multipla o un sistema, gli esiti su cui scommettere sono davvero tanti.

Tra questi, i più classici sono:

  • 1X2. Si scommette sull’1 se si pronostica la vittoria della squadra di casa, sul 2 per la vittoria della squadra ospite e sull’X per un pareggio;
  • Doppie Chance. Si pronostica il risultato della partita combinando gli esiti sopra riportati (1X, X2 o 12);
  • Under/Over 1.5, 2.5, 3.5 etc. Si scommette sull’Under o sull’Over se si pronostica che la somma dei goal realizzati da entrambe le squadre durante tutta la partita sia inferiore (Under) o superiore (Over) al valore indicato nell’esito (1.5, 2.5, 3.5 etc.). Ad esempio, se la partita termina con un 2-1 e io ho scommesso sull’Over 2.5, la scommessa sarà vincente poiché la somma totale dei goal è 3;
  • Goal/NoGoal. Con l’esito Goal si scommette sui goal di entrambe le squadre (non è necessario
    stabilirne il numero esatto, basta che segnino entrambe), viceversa con il NoGoal si pronostica che
    nessuna delle due squadre segni un goal durante la partita;
  • Risultato esatto 26 esiti. Si pronostica il risultato esatto di una partita al termine dei tempi
    regolamentari, scegliendo tra quelli proposti;
  • Multi goal. Simile al risultato esatto, giocando il Multi goal si pronostica un risultato che rientra in un range specifico: ad esempio, se scommetto su Multi goal 1-3 e il match termina 1-1, allora la
    scommessa sarà vincente poiché il numero di goal rientra nei limiti del Multi goal su cui ho puntato. Di recente i bookmakers hanno ampliato la loro offerta inserendo anche le cosiddette Tricombo, ovvero tre esiti racchiusi in un’unica quota.

Le migliori piattaforme per scommettere e confrontare le quote

Al giorno d’oggi il giocatore ha a disposizione una vastissima scelta di pronostici su cui puntare e centinaia di siti per confrontare le quote. Come accennato in precedenza, infatti, esse differiscono da bookmaker a bookmaker, perciò il giocatore è sempre più stimolato nella ricerca dei siti con le quote migliori.

Tuttavia, se è vero che puntando su una quota più alta si ha la probabilità di vincere una somma di denaro maggiore, è anche vero che alcuni bookmakers offrono spesso quote più alte per risultati meno probabili. D’altronde, essendo loro i principali agenti che erogano le vincite, cercano in tutti i modi di avere la massima resa con la minima spesa.

In ogni caso, tra i migliori siti per scommettere in Italia, troviamo:

  • Bwin
  • Sisal
  • SNAI
  • William Hill
  • Eurobet

Tutti questi bookmakers riservano dei bonus di benvenuto esclusivamente ai nuovi iscritti. Si tratta di offerte promozionali e vantaggi a cui il nuovo utente può accedere per il semplice fatto di essersi iscritto per la prima
volta al sito. Tra questi, i più comuni sono il rimborso sulle perdite (o Cashback), il rimborso sulla prima scommessa, la percentuale sul primo deposito e il bonus scommesse senza deposito.

Quest’ultimo, in particolare, è il bonus più cercato tra i nuovi utenti perché permette al giocatore di usufruire per la prima volta dei servizi del bookmaker senza l’obbligo di mettere mano al portafogli. Iscrivendosi a un sito di scommesse online il giocatore apre il cosiddetto “conto gioco”, ovvero uno spazio virtuale all’interno del quale caricare i propri soldi per iniziare a giocare.

Come informarsi e scegliere l’evento su cui scommettere

Una volta effettuata l’iscrizione a un sito di scommesse, il giocatore ha a disposizione i cosiddetti palinsesti, ovvero gli elenchi di tutti i campionati – anche stranieri e di tutti gli incontri della settimana, con i relativi pronostici. Per scegliere l’evento su cui scommettere, sarebbe utile informarsi in via preliminare sull’andamento generale del campionato: se volessi puntare sulla vittoria della Roma contro il Milan, ad esempio, dovrei conoscere almeno in parte il percorso effettuato dalla squadra fino a quel momento, quanti goal ha segnato e quanti ne ha subiti, i risultati delle partite precedenti, lo “stato di salute” dei membri della squadra – infortuni, assenze, etc. Queste informazioni, in genere, si trovano già nei siti di scommesse: cliccando sull’evento scelto si ha accesso a tutti gli approfondimenti utili per scommettere al meglio.

Come evitare le truffe

Il business delle scommesse online ha di recente avuto una diffusione molto ampia, specialmente in Italia; parallelamente alla diffusione del gioco legale, tuttavia, si è sviluppato nel corso del tempo un intero mercato che viaggia fuori dalla legalità, un business fatto di truffe in cui a rimetterci sono solo le tasche dei giocatori. Tra le scoperte più recenti c’è quella del Match Fixing, il cosiddetto “Metodo 9-3-1”.

Si tratta di una truffa messa in atto da alcuni profili fake di facebook, i quali vendono i pronostici delle partite da loro definite “truccate”. La truffa si basa su un metodo piuttosto subdolo: 3 esiti di una partita – ad esempio 1X2, vengono venduti a 9 acquirenti (a un prezzo che varia dai 100 ai 500 euro a pronostico); in particolare, a 3 persone viene venduto l’1, ad altre 3 l’X e ad altrettante il 2. In questo modo, a fine partita, 6 persone avranno perso e 3 avranno vinto.

A questo punto i truffatori bloccano dalla pagina i perdenti, impedendo loro di commentare e di svelare l’inganno agli altri utenti; alle 3 persone vincenti, invece, vengono venduti altri 3 pronostici – risultati esatti, Goal/NoGoal etc., e il ciclo si ripete. L’ultimo rimasto, forte delle due vittorie precedenti, acquisterà i pronostici a un prezzo sempre più alto; tuttavia, non essendo le partite veramente truccate, prima o poi perderà e si renderà conto di essere incappato in una truffa.

Per evitare di finire in situazioni analoghe è doveroso informarsi e scommettere solo sui siti autorizzati dall’AAMS, riconosciuti a livello nazionale e con sistemi di controllo convalidati; non bisogna mai fidarsi di chi si spaccia per esperto conoscitore di metodi infallibili per vincere: se davvero lo fosse, perché dovrebbe divulgarlo ad altri? E per di più, perché dovrebbe farlo per soldi?

Una riflessione in ultima battuta: non bisogna mai dimenticare che scommettere, per quanto sia una pratica diffusa e apparentemente innocua, significa giocare d’azzardo; per sua natura il gioco d’azzardo non segue le normali logiche quotidiane, ma è dominato da una cosa di gran lunga non prevedibile: la fortuna.

Per questo motivo bisogna sempre diffidare di chi spaccia un pronostico per certo. Come disse qualcuno, un giorno: “nel mondo delle scommesse l’unica cosa certa è che la palla è tonda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *