Le probabilità di vincita della Lotteria Italia

Le probabilità di vincita della Lotteria Italia

La Lotteria Italia è senza dubbio uno dei giochi più amati dagli italiani. La sua storia comincia negli anni ’30 del Novecento, ma la vera popolarità viene raggiunta alla fine degli anni ’50, quando la Lotteria Italia (una volta chiamata Lotteria di Capodanno, ndr) viene abbinata alla programmazione Rai. E’ il 1957, ed è Canzonissima il primo programma ad essere abbinato ad una delle Lotterie più famose del nostro Paese, con l’estrazione dei tagliandi vincenti prevista per il 6 gennaio. Da allora, nonostante siano passati oltre 60 anni, la formula della Lotteria Italia non è cambiata: ancora oggi, infatti, il gioco a premi viene abbinato ad un programma Rai (nelle ultime tre edizioni è toccato ai “Soliti Ignoti”, ndr) e l’estrazione avviene sempre il 6 gennaio.

Lotteria Italia, le probabilità di vincita

Ma perchè gli italiani sono così affezionati alla Lotteria Italia? Il gioco a premi riscuote un tale consenso per una serie di motivazioni, a cominciare dal costo del biglietto: per assicurarsi un tagliando della Lotteria Italia basta spendere 5 euro, una cifra tutto sommato accessibile e non differente da molte altre Lotterie, come ad esempio i Gratta e Vinci. Inoltre, la modalità di gioco è davvero molto semplice: per tentare la fortuna basta acquistare un biglietto in uno dei rivenditori autorizzati (ricevitorie, tabacchi, edicole, ecc.) e attendere il 6 gennaio, con la possibilità di seguire in diretta l’estrazione dei numeri di serie vincenti e controllare se il numero di serie presente sul nostro biglietto corrisponde ad uno dei numeri di serie vincenti.

In più, come accennato, la Lotteria Italia esiste ormai da molto tempo ma mantiene lo stesso fascino anche con il passare degli anni. Ma il motivo principale che spinge milioni di italiani a provare il “colpo grosso” è ovviamente la somma garantita dal primo premio: ben 5 milioni di euro, una cifra senza dubbio da capogiro. I premi della Lotteria Italia vengono suddivisi in tre categorie: la prima consta di 5 premi ed è quella più ambita, mentre la seconda e la terza categoria sono quelle caratterizzate dai cosiddetti “premi minori” (ma tutt’altro che banali). I premi della prima (fatta eccezione per il primo premio, ndr), della seconda e della terza categoria vengono stabiliti da una Commissione in base al totale dei biglietti venduti in tutta Italia.

Ma quante possibilità si hanno di vincere il primo premio e portare a casa la bellezza di 5 milioni di euro? Come riportato anche dal sito ufficiale, la probabilità di vincita del premio massimo è una su 11 milioni, in quanto vengono stampati 10 milioni di biglietti cartacei e 1 milione di tagliandi digitali. Chiaramente, se il totale dei biglietti venduti sarà inferiore a quelli stampati, va da sé che la probabilità di vittoria del primo premio diventerà più alta. La possibilità di vincita di uno dei 5 premi della prima categoria è di una su 2.200.000. Una buona soluzione per aumentare le probabilità di vittoria consiste nell’acquistare più biglietti.

Lotteria Italia, in caso di vittoria occhio alla scadenza

Ma come bisogna muoversi se il biglietto o uno dei biglietti in nostro possesso risulti effettivamente vincente? Il tempo stabilito per il ritiro del premio è di 180 giorni. Il fortunato o la fortunata devono recarsi entro sei mesi dall’estrazione dei numeri di serie presso gli sportelli di Banca Intesa Sanpaolo oppure all’Ufficio Premi di Lotterie Nazionali, muniti del tagliando vincente, originale e mantenuto in perfette condizioni. Bisogna fare molta attenzione alla scadenza: basti pensare che dal 2002 ad oggi il totale dei premi non riscossi raggiunge addirittura l’incredibile cifra di 29 milioni di euro (solo nel 2018 non è stato riscosso circa un milione di euro). Il pagamento dei vincitori avviene entro 30 giorni dalla data di presentazione del biglietto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *